Il curatore Ivone a Granatissimi: “I beni verranno messi sul mercato, chiunque potrà acquistarli senza problemi”

salernitana calcioLa redazione di Granatissimi raggiunge telefonicamente il Curatore della Salernitana Calcio, Dott. Walter Ivone per provare ad immaginare gli scenari che potrebbero aprirsi con la conferenza stampa di martedì mattina, indetta dalla Energy Power: “La conferenza servirà solo a rappresentare il punto in cui si è giunti, cioè in qualche modo Lombardi é arrivato alla fase in cui intende rimettere in circolazione i famosi segni distintivi. A fronte di quella che un mese fa era stata la mia comunicazione (che poi era  una forma di sollecito) ad Energy Power, adesso si raccolgono i frutti. Molti la considerarono una mossa fine a sè stessa ma così non è, adesso i nodi stanno venendo al pettine“.
Come accoglierebbe la Curatela il tanto atteso (e sperato) acquisto dei beni immateriali: “Ad oggi non ci sono più quegli ostacoli che fino a qualche mese fa sembravano insormontabili; parlo dell’inibitoria, della sentenza di Napoli, tutte presunte cause ostative che sono state rimosse. Alla conferenza di martedì si arriva dopo un lavoro certosino, realizzato in collaborazione con la vecchia curatela. Adesso si possono mettere in vendita i beni senza alcun rischio, non ci sono più quelle criticità che avevano portato Lotito ad esprimersi in quel modo nell’ultima conferenza stampa pubblica. Il tutto con la massima serenità.
Secondo Ivone: “I beni verranno messi sul mercato in ambito fallimentare, chiunque potrà acquistarli senza problemi se lo ritiene opportuno. E’ ovvio che tutti ci auguriamo che siano Lotito e Mezzaroma a procedere all’acquisto.”
La Curatela può beneficiare poi di un’eventuale vendita: “Certamente sì, è stata fatta apposta, tenendo presente che gli accordi che intercorreranno tra Energy Power e Curatela saranno interni e non trapeleranno nè dalla conferenza di martedì nè in altre sedi. Ovviamente non dovranno essere rapportati all’esterno per evitare che un’eventuale vendita successiva in ambito fallimentare possa essere inficiata o vedere sorgere delle problematiche.”

Nel dettaglio: “E’ chiaro che si sono degli accordi precedentemente stabiliti tra Energy Power e Curatela; non é che la Curatela si muove per agevolare EP ma lo fa soprattutto per soddisfare i creditori, quindi l’interesse è un altro“.
Ma la Energy Power, come fa ad indire una conferenza stampa a cui non partecipa il principale socio: “Allora la EP non svolge nessun tipo di attività, ha nell’oggetto sociale il settore del fotovoltaico, ma l’unica operazione in cui è coinvolta é relativa all’acquisto del famoso cavalluccio.
Sulla mancata presenza di Lombardi martedì: “Non c’è nulla di anormale, ha nominato un procuratore, un legale in sua rappresentanza. Eventualmente sapendo che è una fase un po’ particolare e delicata, ha preferito non apparire.”

Sulle anticipazioni emerse nelle ultime ore che improvvisano l’esito della vicenda:”Le dico che sono rimasto abbastanza sorpreso perché non so queste indiscrezioni da dove possano essere trapelate. Si continua ad illudere i tifosi cercando di forzare i passaggi. Da parte mia c’è voglia di mantenere quella linea di prudenza e correttezza che sto seguendo dall’inizio della vicenda. La cosa importante è che anche i giornalisti mantengano la giusta cautela a riguardo e non abbiano l’ansia di anticipare i tempi“.

A Ivone chiediamo a che punto sia invece la procedura fallimentare della Salernitana Calcio: “Dopo il progetto di stato passivo, mercoledì prossimo ci sarà la verifica in tribunale e non è sicuro che verrà chiuso il passivo così come l’ho proposto io. Abbiamo 99 richieste e potrebbe esserci qualche novità; il progetto non necessariamente poi diventa il passivo che viene approvato. Spetterà al Giudice Delegato vedere se questo sarà il quadro definitivo.

Intanto, mentre in città si respira un clima di grande attesa per la conferenza stampa in programma martedì mattina indetta dall’avvocato Frauceglia, il Salerno Calcio resta alla finestra mandando avanti la politica attuata in questi mesi dall’avvocato Gentile che, all’estero per lavoro, ha preferito non commentare le ultime novità fino al suo ritorno in Italia.

Nonostante la dirigenza inviti ancora una volta tutta la tifoseria a stringersi compatta attorno alla compagine blaugranata non condividendo affatto l’incontro di domani al “Vestuti” indetto dai cosiddetti “inceppati”, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione l’addetto stampa del Salerno Calcio Gianluca Lambiase ha voluto precisare che non sarà presente nel corso della conferenza stampa e che soltanto dopo aver ascoltato le parole dell’avvocato la società deciderà che strategia adottare per il futuro.

Posso solo ribadire” ha affermato in merito “che la società è vigile non solo in questi giorni, ma quotidianamente sul tema relativo al marchio, siamo direttamente interessati alla questione ed attendiamo la conferenza per capire quali sviluppi ci siano stati. Sicuramente la volontà è quella di restituire quanto prima la storia alla tifoseria, del resto la proprietà ha sempre manifestato questa sua intenzione“.

fonte : granatissimi.com

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti