Salernitana salva , Ma Lombardi lascia

Il presidente si sfoga: «Nessuno mi ha aiutato» E c’è la replica ai sospetti di Macalli: «Tutto regolare»

 

murolo lombardi Neanche il tempo di metabolizzare la riammissione in Prima Divisione ed è spuntata una nuova nube: le dimissioni di Antonio Lombardi. Lascia la carica di presidente, ma resta l’azionista di maggioranza, il giorno prima dell’avvio del nuovo corso. Oggi è atteso l’arrivo dell’allenatore Roberto Breda per la firma del contratto. In una lettera aperta pubblicata sul sito della Salernitana, Lombardi parla di «una decisione molto sofferta, maturata al culmine di giorni e giorni di riflessione». Il patron sottolinea: «Ho mantenuto l’impegno di assicurare, per la seconda volta in cinque anni, il futuro della vostra e mia amatissima squadra, facendo prevalere il cuore sulla ragione. Ho sostenuto enormi sacrifici personali, da solo». E rimarca «la scarsa collaborazione nei confronti della Salernitana. Ho dovuto pazientemente registrare sarcasmi fuori luogo, ancorché provenienti dai palazzi in cui gettare discredito sugli altri è ormai una triste abitudine ». Infine un segnale per il futuro: «A tutti i veri tifosi raccomando di sostenere sempre la squadra e di essere vicini alla dirigenza che si occuperà della società ». Con Breda arrivano il preparatore atletico Giovanni Saffioti e il preparatore dei portieri Stefano Grilli. Gigi Genovese è promosso allenatore in seconda. Con la Sampdoria è stata rinnovata la comproprietà del difensore Bastrini. Martedì la partenza per Camigliatello Silano in attesa che si completi l’organico. Le ombre Intanto non si è fatta attendere la replica della Salernitana ai sospetti lanciati in Consiglio federale sulla fideiussione all’Enpals che ha sollevato perplessità soprattutto da parte del presidente della Lega Pro, Mario Macalli. «La nostra iscrizione al campionato—precisa il dirigente Enzo Casciello—è regolarissima. Attenendoci a quanto segnalato dalla Covisoc, abbiamo soddisfatto tutte le richieste. In particolare per la rateizzazione Enpals va detto che la polizza fideiussoria, a garanzia del debito, è stata sottoscritta con una società operante a Gibilterra,ma riconosciuta in Italia perché iscritta all'Isvap. Questa polizza è stata attentamente vagliata dall' Enpals, cioè l'ente creditore. Avendone riconosciuta la legittimità, implicitamente ha confermato che la Salernitana ha operato in piena legalità». La polizza è stata sottoscritta con la Hill Insurance Company Limited con sede a Gibilterra e con un capitale sociale di 6 milioni e mezzo di euro. Il costo della polizza fideiussoria è stato di 130 mila euro.

fonte gazzetta dello sport

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti