La Salernitana è solo di Lombardi

merino «Il proprietario sono io e le quote sono libere da vincoli». Rigettato il ricorso dell’ex socio Murolo

di Franco Esposito

SALERNO - «Non può ritenersi che esista una controversia sulla proprietà o sul pos­sesso delle azioni » della Salernitana. Lo afferma il giudice della prima sezione ci­vile del Tribunale di Salerno, la dottores­sa Niccoli, rigettando il ricorso dell'ex so­cio e vice presidente granata Vittorio Mu­rolo che aveva chiesto il sequestro giudi­ziario del trenta per cento delle azioni del club granata. Murolo è stato condannato a pagare le spese processuali. Dunque, Lombardi è l'unico proprietario della Sa­lernitana.

«Questa decisione del Tribuna­le di Salerno -
afferma il massimo dirigen­te
- sgombra il campo da ogni illazione tendente a screditare l'immagine del pre­sidente e della società».

Ora tutti si chiedono cosa farà Lombar­di: continuerà o cederà la Salernitana?

« Sto lavorando per garantire al club un futuro migliore di quello che potrebbe ave­re con me. Ribadisco: se c'è un progetto serio e concreto, sono pronto a farmi da parte. In ogni caso si sta lavorando anche in un'altra direzione, quella cioè di poten­ziare la società con l'inserimento di soci disponibili a garantire risorse importanti. Sicuramente questa decisione del Tribu­nale di Salerno può agevolare le trattati­ve. C'è stata una campagna di stampa che proponeva l'immagine di una Salernitana invendibile e piena di contenziosi, di una società, insomma, la cui proprietà non era certa. E invece la Salernitana ha un solo proprietario e le quote sono libere da ogni vincolo».

L'ipotesi più probabile è quella dell'in­gresso di un nuovo socio al 49%, con Lom­bardi che resterebbe presidente. Il pa­tron, però, non si sbilancia: «Non saprei, opteremo per la soluzione migliore per la Salernitana e per i suoi tifosi. E' stato un anno sciagurato: ora la piazza deve ripar­tire con unità d'intenti a prescindere da chi guiderà la società. L'iscrizione al cam­pionato? Ai tifosi non ho mai detto che questo non sia un atto dovuto, ci manche­rebbe. Piuttosto ho affermato che sto lavo­rando per garantire un futuro migliore al club».

Ma c'è un problema iscrizione o no? «La Salernitana ha dei problemi, è inutile ne­garlo, ma ciò che conta è risolverli. Ed è quello che sto facendo per evitare ogni sorta di rischio. Non so se all'iscrizione provvederà Lombardi o un'altra società, ma in un modo o nell'altro la Salernitana avrà continuità».


INCONTRO
- Ieri pomeriggio Lombardi si è incontrato con Loschiavo e Nicola Saler­no, che resteranno a Salerno come diret­tore generale e direttore sportivo se lo stesso Lombardi non dovesse cedere la so­cietà. I tre hanno elaborato una sorta di calendario per incontrare tutti i giocatori ed ottenere le liberatorie. Si è parlato an­che di tutti gli adempimenti propedeutici all'iscrizione al campionato di prima divi­sione e di mercato.

A Polito e Montervino sarà proposta la risoluzione del contratto, mentre dalla società Al- Jazira di Abu Dhabi, di proprietà dello sceicco Man­sour, membro della famiglia reale (e pro­prietario del Manchester City), arriva un'offerta milionaria per il cartellino di Roberto Merino, già corteggiato dal Bari e dal Borussia Monchengladbach.

 
RATEIZZAZIONE
- La Salernitana ha già ot­tenuto la rateizzazione in cinque anni del­le somme dovute per il pagamento di Ir­peg, Irap e Iva. E' stata già pagata la pri­ma rata di ottantamila euro. Per quanto riguarda l'Irpef, invece, l'Agenzia delle Entrate non ha ancora dato una risposta, mentre per l'Enpals la società sta prepa­rando l'istanza di rateizzazione.

fonte www.corrieredellosport.it

1 commenti:

Anonimo ha detto...

allora stamm inguaiat !

Posta un commento

Flash News

Post recenti