Il patron del club incontra domani il produttore cinematografico proprietario anche della compagnia aerea Livingston

di Ernesto Curcione

livingston Lombardi ha già definito l'accordo con il misterioso imprenditore laziale pronto a rilevare il 49% delle quote azionarie. Salvo sorprese, dunque, prima dell'ultima partita di campionato Lombardi dovrebbe annunciare l'avvenuta intesa con il suo futuro socio svelando anche le strategie che saranno adottate. La trasferta romana del presidente della Salernitana è stata più che proficua perché il massimo dirigente è tornato a Salerno con la consapevolezza di poter dare un futuro degno alla sua squadra con programmi più certi e possibilità di stabilizzazione dei bilanci più reale. Sul tavolo ci sarebbero due strategie, una di breve termine che prevede un immediato ritorno in cadetteria ed un'altra che vorrebbe prima una stabilizzazione della società con un campionato di assestamento e poi spiccare il volo di nuovo nelle categorie che contano. Tutto ciò dovrebbe essere spiegato ai tifosi che in questo momento attendono le intenzioni del patron sentendosi anche un attimo disorientati da varie voci che si stanno susseguendo in città. Lombardi, che ieri ha presenziato ad una manifestazione pubblica in città promossa dal CPT di Salerno, è apparso fiducioso e sicuro che la società possa passare questo periodo di crisi ed la sua ritrovata voglia di fare calcio lo porterà di nuovo a Roma nella giornata di domani. L'imprenditore di Vallo della Lucania, infatti, ha in programma un ulteriore incontro con il produttore cinematografico Massimo Ferrero. Lombardi vorrebbe convincere Ferrero ad entrare in Salernitana anche se, dopo un iniziale entusiasmo da parte dell'eclettico imprenditore, quest'ultimo abbia mostrato perplessità a causa dell'impegno che comporterebbe una sua presenza quasi fissa a Salerno. Lombardi spiegherà a Ferrero che ci sarebbe la possibilità di entrare in società anche in altre forme per poi valutare in futuro se il calcio può rappresentare per Ferrero un grande ritorno di immagine. Ferrero è anche presidente di una compagnia aerea (la Livingston) che avrebbe motivo per far veicolare il proprio marchio: «È una speranza, anche se questa trattativa prescinde dall'altra avviata nelle scorse settimane» ha detto Lombardi ieri mattina a margine della manifestazione del CPT. Già in questa settimana Lombardi potrebbe ufficializzare l'accordo con il fantomatico mister X ed indire una conferenza stampa per illustrare il progetto e svelare al mondo chi si cela dietro questa operazione. Intanto, in società si continua a lavorare per garantire l'iscrizione al prossimo torneo di Lega Pro. Nicola Salerno sta lavorando per ottenere le liberatorie dei tesserati che arriveranno dopo il saldo degli stipendi di aprile. Antonio Loschiavo, invece, sta mettendo a punto tutti gli incartamenti per formalizzare l'iscrizione al prossimo torneo. In questo panorama generale fanno capolino le prime voci di mercato che riguardano alcuni elementi della rosa. Soligo è da tempo in parola con il Novara mentre Luca Fusco è entrato prepotentemente nelle mire del Sorrento anche se per il capitano della Salernitana (in scadenza di contratto) non mancano le richieste. Al passo di addio anche l'ex tecnico Gianluca Grassadonia al quale sarebbe giunta un offerta del neo promosso Nola. Grassadonia potrebbe, quindi, prendere il posto di un altra bandiera della Salernitana, vale a dire Ciccio Tudisco. Da Torino, infine, Manolo Pestrin lancia messaggi di amore verso il Torino facendo intendere tutta la volontà nel proseguire la sua avventura in Piemonte. Pestrin dovrebbe tornare alla Salernitana dopo la fine del prestito ma Nicola Salerno è intenzionato a trattare con i granata del Nord per esaudire il desiderio del centrocampista ma soprattutto per sgravare la società di un ulteriore ingaggio oneroso. Si tratterà sulla base di una comproprietà del calciatore. Il procuratore di Pestrin, Enrico Zavaglia, sarebbe già stato allertato

fonte : ilmattino.it

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti