Lombardi Stronati, Pieroni e Gaucci jr per il Perugia

  Perugiastemma Quella di Leonardo Covarelli ap­pare una corsa contro il tempo per evitare l’istanza di fallimento presentata da Lo Sole che si discute­rà in Tribunale il 4 maggio. Il presi­dente del Perugia vorrebbe “dribbla­re” un giudizio che potrebbe com­portare il fallimento della società umbra.
L’avventura dell’attuale patron sembra tuttavia essere arrivata al termine. La crisi di liquidità non ac­cenna a diminuire e anzi ogni giorno subentrano nuovi problemi: dalle bollette non pagate e telefoni dunque fuori uso in sede, all’impossibilità di sostenere le spese per i ritiri. Diffi­coltà anche con gli alberghi di Peru­gia. Per non parlare delle pendenze con i calciatori che hanno ricevuto soltanto lo stipendio di settembre: gli assegni per i mesi di ottobre, novem­bre e dicembre sono risultati “sco­perti”. Tanto per avere un’idea: il bu- co ingaggi dei giocatori ammonta a 250mila euro netti al mese.
Il Sindaco di Perugia ha costituito un gruppo di esperti per valutare la situazione finanziaria del Perugia. Per poter anche fornire informazio­ni a quanti fossero interessati all’ac­quisizione della società. Verosimil­mente utilizzando l’articolo 52 com­ma 3 delle Noif che, a fronte di un fal­limento societario, permette il man­tenimento del titolo sportivo previa copertura dei debiti verso i tesserati. Nei primi giorni della prossima settimana muoverà i primi passi una cordata nella quale figura Ermanno Pieroni, attualmente braccio destro di Aldo Spinelli a Livorno. Difficile tuttavia pensare a un coinvolgimen­to in prima persona del presidente del Livorno. Dovrebbero invece far parte della cordata Giovanni Lom­bardi Stronati, fino a gennaio a capo del Siena, e Alessandro Gaucci, figlio di Luciano, che sembra godere dei favori della città.

di Michele Marchetti

fonte : corrieredellosport.it

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti