La Salernitana resta a Brini

Accordo tra il tecnico e il presidente Lombardi che ricapitalizza anche in assenza del socio Murolo

di Tullio Calzone

Image_1 G
iornata fondamentale quella di ieri per la Saler­nitana. Scongiurata una crisi latente con una ricapitalizza­zione societaria a cui non ha partecipato Vittorio Murolo, il presidente Antonio Lombardi
ha anche sciolto il nodo del­l’allenatore. La panchina gra­nata è stata riaffidata a Fabio
Brini
(51), il tecnico di Porto Sant’Elpidio che ha firmato la promozione in serie B nello scorso torneo di C1 e la sal­vezza in quello appena con­clusosi.
PRESIDENTE

- Accordo per un anno che fa tornare il sorriso sul volto del pa­tron granata:
«Ho voluto continuare il rapporto di lavoro con il no­stro tecnico
- ha spiegato Lombardi - in quanto ne ho apprezzato doti umane e pro­fessionali. A Brini la società chiede bel gioco ed il miglio­ramento del piazzamento del­la scorsa stagione». Brini si è detto «felice di poter prosegui­re il rapporto con squadra e società e motivato per poter lavorare in una delle migliori piazze d'Italia. Punteremo su un giusto mix di giovani di qualità e calciatori esperti. L’obiettivo? Evitare di salvar­si all'ultima giornata».
DS E DG
- Rimandato l’an­nuncio del nuovo direttore sportivo che dovrebbe esse­re Guglielmo Acri. Prima, tuttavia, va definita la posi­zione di Angelo Fabiani, che fa riferimento al socio Muro­lo. Se l’imprenditore laziale dovesse rilanciare il suo im­pegno nel club ( ha venti giorni di tempo per parteci­pare alla ricapitalizzazione per le sue quote), il contrat­to di un altro anno di cui è ti­tolare il dg capitolino verrà quasi certamente rispettato. Coabitazione comunque non impossibile.

ALTRE PANCHINE
- Restano da ufficializzare le panchine di Frosinone (Moriero), Triesti­na (Ventura), Piacenza, Galli­poli (ipotesi Zeman), Modena (Apolloni), Grosseto (Gusti­netti?), Ancona (Salvioni se non cambia la proprietà), Brescia o Livorno.
AFFARI FATTI
- Intanto, l'Albi­noLeffe ha reso noto l'intesa con l'Atalanta per il rinnovo della comproprietà dell'attac­cante Karamoko Cisse (20). Fatto l’accordo tra Luigi Ric­cio
(32) e il Sassuolo di Pioli che ora aspetta di chiudere per Mattia
Graffiedi
(29). La Trie­stina ha av­viato trattati­ve col Bari per l’esterno argentino Emanuel Ri­vas
(26) e per Francesco Caputo (20).
TRATTATIVE
- Il Torino ha chiesto il portiere Marco Sto­rari (32) al Milan e al Caglia­ri il centrocampista Andrea Parola (30). Mario Titone(20), in comproprietà tra la Samb e il Sassuolo, andrà ai romagnoli. Giacomo Zappaco­sta (21), a metà tra Pescara e Fiorentina, piace a Vicenza e Mantova. Luca Di Matteo (21) può andare al Frosinone o al Benevento. Il portiere Giorgio Frezzolini (33), svincolato, viene trattato da Ascoli e Ce­sena che attende pure Cristia­no Lupatelli (32). Potrebbe, invece, accasarsi alla Salerni­tana Nicola Barasso (27), por­tiere che interessa pure al­l'Ancona. L'Empoli, tra gli al­tri, cederà Antonio Buscè (33) e pensa ad Andrea Gessa (29), svincolato. Per la Reggina confermata la pista David Di Michele (33), ma sull’attac­cante, che tornerà al Torino, c’è sempre il Bari. Salvatore Mastronunzio (30) dell'Anco­na il favorito. Il ds Martino la­vora incessantemente alle trattative per Emiliano Bo­nazzoli
(30), Ivan Franceschi­ni
(33) e Sergio Volpi (34).

fonte corrieredellosport.it pubblicato il 20/06/09

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti