La Salernitana freme: ricapitalizzazione o crisi

di Tullio Calzone
logo salernitana sport Dopo una stagione esaltan­te benché dagli esiti delu­denti, Rolando Maran (48) si separa dalla Triestina. L’alle­natore trentino ha chiuso con la società giuliana e ad aspet­tarlo c’è la panchina del Vi­cenza che ha individuato in lui l’erede ideale per il dopo Gregucci, l’allenatore taran­tino a sorpresa passato al­l’Atalanta dopo l’accordo di un rinnovo con i veneti.
A Trieste aspettano, ora, che Gian Piero Ventura (61) sciolga le riserve e accetti l’offerta di guidare una squa­dra da rifondare e che perde­rà buona parte dei migliori calciatori che in questa sta­gione hanno fatto addirittura sognare la promozione in Se­rie A. Il tecnico ligure è in pa­rola anche con il Livorno, ma bisognerà vedere come fini­rà l’avventura dei labronici ai play off dopo l’ottimo pareg­gio ottenuto a Brescia dome­nica sera. Annunciato da giorni, ieri l’Empoli ha con­fermato Silvio Baldini (50).
ATTACCANTI DA B
- Intanto, prime trattative anche per i calciatori. Sistemata final­mente la questione panchina e in attesa di rifondare una squadra per la B, il Torino pensa a giocatori di qualità per la categoria. Il primo obiettivo è Alessandro Sgri­gna (29). Le richieste che continua a ricevere il Lecce per Axel Cédric Haouliais Konan (25) non porteranno necessariamente a una sepa­razione dal club salentino dell’attaccante ivoriano, ri­lanciato nell’ultima parte della stagione chiusa con la retrocessione in B. Partito Si­mone Tiribocchi (31) e con la possibilità che Inacio Ca­stillo (34) resti in A (lo vuole il Chievo), il Lecce vorrebbe ripartire da Cacia e appunto da Konan. Ne sapremo di più nei prossimi giorni quando il tecnico all’inglese De Canio e il ds Angelozzi dovrebbero fi­nalmente parlarsi.

MASTRONUNZIO E SILVESTRINI

- C’è un altro attaccante al centro degli interessi di di­versi club: Salvatore Mastro­nunzio
(29). La Vipera, che con 19 gol ha salvato l’Anco­na, è nel mirino del Cagliari. Ma anche la Salernitana ha da tempo messo gli occhi sul cecchino empolese che do­vrebbe lasciare l’Ancona. La società è interessata in que­ste ore da un possibile pas­saggio di proprietà. L’ex pre­sidente del Perugia, l’im­prenditore romano Vincenzo Silvestrini, sarebbe pronto a rilevare il club dorico con l’ex patron Sergio Schiavoni. Domani è in programma, a Milano, un CdA per fare il punto dopo la miracolosa sal­vezza ai play out. Ci sono da pagare stipendi fermi al 31 dicembre e risolvere l’anno­sa questione dei premi pro­mozione dell'anno scorso (500mila €).
SALERNITANA
- Oggi si comin­cerà a decifrare anche il futu­ro della Salernitana. Il presi­dente Lombardi deve operare una vera e propria risistema­zione dei conti. Servono non meno di 3 milioni di euro per poter iscrivere la squadra al prossimo campionato e non è detto che il socio di minoranza, Murolo, partecipi all’operazio­ne per il 30 per cento delle sue quote a scatola chiusa. Lo farà dopo aver constatato la bontà del progetto e dopo aver rice­vuto rassicurazioni che non ci sarà un’altra stagione come quella faticosamente appena conclusa.
Sotto osservazione anche la posizione di Angelo Fabiani, il dg che ha firmato il ritorno in Serie B dei granata un an­no fa e centrato una salvezza non agevole e non scontata nell’ultimo torneo. L’ex diri­gente di Genoa (sua la promo­zione dei liguri) e Messina ha ancora un anno di contratto, ma le voci di un divorzio si rincorrono da giorni e alla Sa­lernitana vengono associati nuovi dirigenti. Bisognerà fa­re chiarezza definitivamente.

 

fonte corrieredellsport.iti pubblicato il 16/06/09

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti