Salernitana, blitz salvezza

Ganci (doppietta) premia Brini. Ma Fusco e Soncin finiscono in ospedale

Image_0 ASCOLI (4-4-2): Guarna 5; Nastos 5,5 Bellusci 5,5 Melucci 6 Giallom­bardo 5,5; Giorgi 5,5 (32' st Fankà sv) Luci 6 (38' st Di Tacchio sv) Luisi 6 Camillini 5,5; Masini 5,5 (10' st Be­lingheri 6) Soncin 6. A disp.: Zomer, Micolucci, Conocchioli, Margarita. All.: Colomba 6.
Fuorigioco fatti: 2 Falli commessi: 31 SALERNITANA (4-2-3-1): Pinna 6; Russo 6 (16' st Cardinale 6) Fusco 6,5 Kyriazis 6,5 Fatic 6; Soligo 6,5 Pe­strin 7; Scarpa 6 Merino 6,5 (22' st Marchese 6) Iunco 6,5; Ganci 7,5 (35' st Di Napoli sv). A disp.: Berni, Tri­carico, Ledesma, Fava. All.: Brini 7. Fuorigioco fatti: 5 Falli commessi: 16 ARBITRO: Cavarretta di Trapani 6. Guardalinee: De Pinto-Stallone.
Quarto uomo: Pecorelli.
MARCATORE: 13'st e 19' st Ganci.
AMMONITI: Fusco (S), Luci (A), Luisi (A), Soligo (S), Masini (A), Son­cin (A), Nastos (A), Ganci (S), Fatic (S), Giallombardo (A) NOTE: paganti 2.038 per un incasso di 18.885 €; abbonati 3.860 con un ra­teo di 20.365,65 €. Angoli 5-0 per l'Ascoli. Rec.: 2' pt; 7' st. Soncin e Fu­sco in ospedale dopo uno scontro di gioco, verranno dimessi in serata.

di Giancarlo Febbo

ASCOLI PICENO - Il dramma al Del Duca viene sfiorato a pochi minuti dalla fine (43' st), quando la Salerni­tana si appresta dopo tre mesi a fe­steggiare un exploit esterno fonda­mentale per la sua salvezza. La pau­ra ha le forme di un fortuito scontro aereo tra Soncin e Fusco, una testata tremenda. Fusco sembra avere la peggio, resta a terra esanime. Arriva anche l'ambulanza all'interno dello stadio e carica Fusco (colpito sopra l'occhio, trauma cranico non commo­tivo, con una ferita sopracigliare), mentre Soncin (ferita labbro, neces­sari oltre 20 punti, e due denti rotti) si rialza e prova a rientrare con le sue gambe sorretto da medico e massag­giatore. Ma poi barcolla e sviene an­che lui. Entrambi chiudono il sabato in ospedale per le tac di controllo.
Un finale con il fiato sospeso (10' di recupero) che rende meno sfavillan­te il pomeriggio di Massimo Ganci, l'eroe del derby. Stavolta firma l'im­presa con una doppietta d'autore sul campo di un Ascoli molto 'ospitale'. La Salernitana scende al Del Duca con un imperativo di un unico risul­tato utile. Eppure per un'ora rimane solo a livello di buona volontà. Forse perché Merino, che galleggia tra le linee con il compito di inventare qualcosa, risente di qualche proble­ma muscolare. Vorrebbe uscire, ma il tecnico granata cerca di ritardare al massimo il cambio del trequarti­sta. E fa bene. Perché dopo un'ora di surplace dal piedino del peruviano parte la sfera telecomandata per la testa di Ganci che non perdona Guar­na. E che dopo 6’ si ripete in manie­ra ancora più spettacolare. Sul lungo lancio dalla difesa, anticipa di testa il portiere ascolano in uscita fuori area, indugia sul pallonetto, preferisce de­centrarsi a sinistra, sistemare per be­ne la palla e disegnare una traiettoria meravigliosa. Missione compiuta.
(g.f./Astra)

fonte corrieredellosport.it pubblicato il  17/05/09

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti