Playoff e playout tutto in un pomeriggio

Ultima giornata del campionato di serie B. In testa, con Bari e Parma già promosse, è bagarre tra Livorno, Brescia ed Empoli per il terzo posto, che consente di partire in vantaggio negli spareggi. In coda Ascoli e Mantova cercano la salvezza diretta, mentre Modena, Pisa, Cittadella e Ancona devono lottare per non retrocedere subito

serie b 30 maggio 2009 - Oggi si gioca la 42esima e ultima giornata del campionato di serie B, con alcuni verdetti ancora da emettere. Vediamo.

i playoff — Ecco cosa può succedere negli ultimi 90’ per i playoff. Tre squadre sono già sicure della partecipazione, ma si contendono ancora il terzo posto, cioè la posizione più vantaggiosa dalla quale spareggiare per la serie A (sfida infatti la sesta classificata con gara di ritorno in casa, mentre quarta e quinta si incontrano tra loro, sempre con gara di ritorno ospitata dalla meglio piazzata). Questa la situazione, dunque, di fronte all'obiettivo 3° posto.
LIVORNO, 65 punti Deve vincere. Se pareggia, non devono vincere Brescia ed Empoli. Se perde, devono perdere Brescia ed Empoli, oppure deve pareggiare il Brescia e non vincere l'Empoli.
BRESCIA, 64 punti Deve vincere, mentre il Livorno al massimo pareggia.
EMPOLI, 64 punti Se vince, Brescia e Livorno non devono vincere. Se pareggia, Brescia e Livorno devono perdere.
Il quarto posto nei playoff sarà invece conteso tra quattro squadre rimaste in lizza.
GROSSETO, 61 punti E' quarto se vince o se pareggia e il Sassuolo non vince. Se perde, Sassuolo, Triestina e AlbinoLeffe non devono vincere.
SASSUOLO, 59 punti Ce la fa se vince, il Grosseto perde e la Triestina non vince. Se vince insieme alla Triestina e il Grosseto perde, l'accesso ai playoff è deciso dalla differenza reti generale (oggi Sassuolo +7 e Triestina +6).
TRIESTINA, 59 punti E' quarta se vince, il Sassuolo non vince e il Grosseto perde. Se vince insieme al Sassuolo ed il Grosseto perde, l'accesso ai playoff è deciso dalla differenza reti generale (vedi Sassuolo.
ALBINOLEFFE , 58 punti Ce la fa se vince, il Grosseto perde, Triestina e Sassuolo non vincono.

i playout — Otto squadre, sei partite, 729 combinazioni, una retrocessione diretta, un playout, cinque biglietti per la prossima B. La volata salvezza è tutta in questi numeri: gli ultimi 90’ decideranno il destino di Ancona, Ascoli, Cittadella, Mantova, Modena, Pisa, Rimini e Salernitana. Ecco che cosa deve fare ogni squadra per evitare guai.
ASCOLI, 51 punti. Non può retrocedere direttamente, ma va ai playout se perde mentre Rimini, Pisa e Modena vincono e Mantova-Salernitana finisce in parità. Salvo negli altri casi.
MANTOVA, 51 punti. Mai retrocesso direttamente, ai playout se perde mentre Pisa, Modena e Rimini vincono e l’Ascoli perde. In caso di arrivo a 51 con Pisa e Modena deciderà la differenza reti generale: per ora è Mantova -5, Pisa -9, Modena -10. Salvo negli altri casi.
RIMINI, 50 punti. Non può retrocedere direttamente. Ai playout se perde, la Salernitana non perde, il Modena vince; oppure se perde, la Salernitana non perde, il Pisa vince e il Modena non vince. Salvo negli altri casi.
SALERNITANA, 50 punti. Non può retrocedere direttamente. Ai playout se perde, Pisa e Modena vincono; oppure se perde, Cittadella e il Modena vincono, il Pisa perde o pareggia; oppure se perde, il Cittadella e il Pisa vincono, il Modena perde o pareggia. Salva negli altri casi.
MODENA, 48 punti. Retrocede se perde, l’Ancona vince e il Cittadella non perde; oppure se pareggia, Cittadella, Pisa e Ancona vincono. Ai playout se perde, l’Ancona non vince; se perde, l’Ancona vince e il Cittadella perde; se pareggia, il Cittadella vince e il Pisa perde; se pareggia, l’Ancona vince e il Cittadella non vince; se pareggia, l’Ancona e il Cittadella vincono e il Pisa pareggia; se pareggia, l’Ancona non vince, il Pisa non perde; se vince, il Pisa vince, la Salernitana pareggia e il Rimini non perde. Poi c’è l’ipotesi già spiegata in caso di arrivo a 51 con Mantova e Pisa. Si salva in tutti gli altri casi di vittoria non contemplati nei playout e se pareggia, il Pisa perde e il Cittadella e l’Ancona non vincono.
PISA, 48 punti. Retrocede direttamente se perde, l’Ancona vince, il Modena ed il Cittadella non perdono. Ai playout se perde, l’Ancona vince, il Cittadella perde; se perde, l’Ancona non vince, il Cittadella perde, il Modena non perde; se perde, l’Ancona e il Cittadella vincono e il Modena perde; se perde, l’Ancona non vince e il Cittadella non perde; se perde, l’Ancona vince, il Cittadella pareggia e il Modena vince; se pareggia e il Cittadella vince; se pareggia, il Cittadella non vince e il Modena vince; se vince, la Salernitana e il Rimini pareggiano, il Modena vince e l’Ascoli perde; se vince, il Rimini pareggia, la Salernitana e il Modena vincono. Poi c’è l’ipotesi già spiegata in caso di arrivo a 51 con Mantova e Pisa. Si salva in tutti gli altri casi di vittoria non contemplati nei playout; se pareggia, il Modena e il Cittadella non vincono; se perde, l'Ancona non vince, il Cittadella ed il Modena perdono.
CITTADELLA, punti 47. Retrocede se perde e l’Ancona vince; se pareggia, l’Ancona vince, il Modena e il Pisa non perdono. Ai playout se perde e l’Ancona non vince; se pareggia, l’Ancona non vince e il Modena e il Pisa non perdono; se pareggia, l’Ancona vince, il Modena o il Pisa perdono; se pareggia, l’Ancona vince, il Pisa non perde, il Modena perde; se pareggia, l’Ancona vince, il Pisa perde; se vince, il Pisa e il Modena vincono. Si salva se pareggia, l’Ancona non vince, il Pisa e il Modena perdono; se vince, il Pisa e il Modena non vincono.
ANCONA, punti 46. Retrocede se perde o pareggia; se vince, Cittadella, Pisa e Modena vincono. Se vince, il Cittadella vince, il Pisa pareggia e il Modena non perde. Si salva se vince, il Pisa perde, il Modena e il Cittadella non vincono. Ai playout negli altri casi.

Ceniti-Longhi

fonte www.gazzetta.it

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti