Ora anche il Palermo vuole Merino

A Istanbul riunione dei massimi vertici del Galatasaray: decisa l’offerta da presentare

Merino avellino ROBERTO GUERRIERO Un gol, poche presenze e tante giocate da fuoriclasse sono servite a riportare l'entusiasmo all'Arechi. Tutto questo grazie a Roberto Merino, il talentuoso calciatore peruviano ignorato da Castori ed ora diventato a furor di popolo, ma con merito, il trascinatore della Salernitana che sogna la salvezza aggrappandosi proprio alle sue magie. Adesso tutti vogliono Merino, l'idolo che i tifosi granata coccolano durante gli allenamenti ed osannano durante ogni partita. Il forcing del Galatassaray è costante. Pochi giorni fa, tra l'altro, in Turchia i manager del club hanno discusso delle potenzialità dell'atleta peruviano ed alla società granata sta per giungere un'offerta importante. Ad Ascoli sono annunciati emissari della società per seguire ancora una volta da vicino il Maradona delle Ande. Se in Europa l'interesse per Merino è costante, ci sono pure diverse società svizzere e la Dinamo Zagabria che lo seguono con attenzione, anche in Italia le giocate di Merino hanno sollecitato la curiosità di diverse squadre. Dopo la Lazio, il Lecce e l'Udinese, anche il Palermo è sulle tracce di Merino. A patron Zamparini piace molto il giocatore sudamericano che, in queste settimane, ha impressionato pure Livorno e Parma. Tutte queste attenzioni non possono che far piacere al presidente Lombardi anche perché le quotazioni di Merino continuano a salire, molto più dei 600mila euro di qualche tempo fa. «Ogni discorso è rimandato a fine campionato», ha sempre detto il massimo dirigente granata in queste settimane perché c'è prima la salvezza da raggiungere. La Rogon, la società svizzera rappresentata in Italia da Mauro Corrente che ha ceduto il cartellino del giocatore alla Salernitana, ha già offerto altri forti atleti alla società campana. Lo stesso Merino è al corrente di ogni novità ma preferisce non parlarne. «Dobbiamo salvarci e voi dovete darci la carica giusta», ha detto il fantasista sudamericano ad un gruppo di tifosi presenti al Volpe martedì scorso. Merino, intanto, sta stringendo i tempi per scendere in campo ad Ascoli. Un fastidioso affaticamento muscolare continua a tormentarlo ma Merino non vuole mancare all'importante sfida di sabato prossimo. L'atleta peruviano potrebbe fare coppia con Di Napoli, pronto a rilevare Fava non al meglio della condizione. Proprio Re Artù vorrebbe regalare gol importanti alla Salernitana. Brini, che ha messo finalmente da parte l'emergenza organico delle scorse settimane, ha tanti dubbi e deve fare i conti anche con la voglia di giocare di chi vuole contribuire alla salvezza. Così ci sono tanti ballottaggi che accompagneranno questa vigilia. Pinna insidia il posto di Berni, non esaltante nelle ultime partite. Le probabilità di un ribaltone tra i pali, però, sono minime. C'è poi Marchese che insidia il posto di Fatic, mentre Cardinale potrebbe affiancare Fusco se Kyriazis sarà spostato a destra. «Sono contento di ogni scelta. Ora è importante solo salvarsi», ha puntualizzato Cardinale nei giorni scorsi. A centrocampo, invece, Pestrin deve difendersi dalla voglia di riscatto di Tricarico, finito in panchina nel derby. Il suo impiego da titolare dipenderà pure dalla posizione in campo di Soligo, tra i migliori nelle ultime settimane. Iunco, Ganci e Scarpa si contendono una maglia da esterno anche se i primi due potrebbero essere utilizzati pure in posizione più avanzata.

FONTE ILMATTINO.IT

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti