Svincolati, mercato pronto a partire

3 Programmare, è un imperativo per una società che vuole ragionare a lungo termine. Se è vero che la salvezza è la base imprescindibile per il progetto, è anche necessario dare delle fondamenta solide a qualsiasi discorso.  E allora.  Lombardi continua a parlare di una partita importante, come quella dei bilanci, che quindi si gioca fuori dal rettangolo verde. Altrettanto importante, è quella relativa al patrimonio tecnico della società. Il parco giocatori di proprietà del club di via San Leonardo a giugno di quest’anno rischia di svuotarsi.Sono poco più di una decina i calciatori dei quali la Salernitana potrà disporre a fine campionato. Cammarata, Di Napoli, i fratelli Fusco, Giannone, Kyriazis, Peccarisi, Pestrin, Soligo, Robertiello hanno un contratto fino al 2010, Ferraro fino al 2011, Merino fino al 2012. A fine giugno vanno in scadenza elementi come Pinna, Tricarico, Iuliano, Russo, Cardinale, Coppola, Cannarsa, Fragiello, Ganci.

Senza dimenticare che a fine torneo andranno ridiscusse con le società di appartenenza le posizioni di Ciaramitaro, Fatic, Marchese, Scarpa, mentre per quanto riguarda Fava, stando alle parole di Cannella nel corso di Salerno nel Pallone, il suo futuro sarà deciso da Treviso e Bologna, che detengono la proprietà del cartellino.

Mentre altri, come Iunco e Berni, sanno già che a fine stagione torneranno alla casa madre, senza che la Salernitana possa fare nulla per trattenerli. Sui giocatori in scadenza, Lombardi ha sempre detto che dei rinnovi eventualmente si discuterà a bocce ferme, con la salvezza in tasca.

Ma su giocatori come Pinna, Cardinale e altri, che già da febbraio avrebbero avuto la possibilità di firmare pre-contratti per l’anno prossimo e che invece per correttezza hanno dato la priorità ad un’eventuale permanenza in granata, ci sono parecchi club interessati.

La partita degli svincolati, in un mercato, il prossimo, che si preannuncia quantomai povero, avrà un’importanza fondamentale. Motivo per cui sarebbe probabilmente il caso di tutelare il proprio patrimonio tecnico e difenderlo dagli sciacalli. In B, ad esempio, parecchi gioiellini si libereranno a giugno.

Il Siena ha già messo sotto contratto Genevier e Garofalo, per Guberti si aprirà un’autentica asta, i pezzi pregiati del Brescia Mareco, Zoboli e Zambrella sembrano destinati alla Serie A, come il bomber dell’Albinoleffe Carobbio.

E poi ci sono giocatori che stanno facendo benissimo, come Antonelli (Triestina), Cipriani (Rimini), Degano (Pisa), Gemiti (Modena), Gessa (Grosseto), Raimondi (Vicenza).

La Salernitana, invece, avrebbe messo gli occhi sul fantasista del Sassuolo, Erpen (27 anni). Ma il discorso sembra prematuro, anche se il tempo inizia a stringere. E probabilmente bisognerebbe concentrarsi sul materiale attualmente a disposizione, per stabilire chi possa fare realmente al caso della squadra granata del futuro.

 

FONTE salernonotizie.net

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti