Potenza-Salernitana, nuova inchiesta

Nonostante una sentenza passata in giudicato, la Procura federale ancora all'opera: già interrogati alcuni tesserati 

salernitana potenza ROMA, 11 aprile - Potenza-Salernitana, presunto illecito: atto secondo. E’ in corso una nuova indagine da parte degli 007 della Procura Federale sulla gara Potenza-Salernitana del 20 aprile 2008 che ha già avuto una sentenza passata in giudicato il 7 agosto 2008 quando la Commissione Disciplinare assolse le due società dalla accusa di illecito penalizzando la squadra lucana di tre punti (violazione articolo 1) e inibì Giuseppe Postiglione sino al 5 febbraio 2009 e l’ex dirigente rossoblù, Pasquale Giuzio, sino al 5 maggio 2009, i quali impedirono al tecnico Arleo di schierare la migliore formazione. Furono prosciolti, invece, l’allenatore Pasquale Arleo e i calciatori Ciro De Cesare, Andrea Cammarota e Luigi Cuomo.
Molto più pesanti erano state le richieste formulate dal Procuratore Stefano Palazzi: quattro anni di inibizione per Postiglione, tre anni e sei mesi per Giuzio, retrocessione del Potenza in Seconda Divisione e 3 punti di penalizzazione, nonché sei mesi di squalifica per De Cesare, Cammarota e Cuomo, quattro per Arleo; tre punti in meno anche per la Salernitana da scontare in serie B.
ALTRI TESSERATI - Tutto sembrava concluso. Ma, alla luce dei nuovi sviluppi, della brace evidentemente covava sotto la cenere tanto che gli ispettori federali stanno interrogando dei tesserati che, nel primo processo, erano rimasti estranei ai fatti. La gara in questione fu vinta dalla Salernitana (uno a zero, gol di Di Napoli) e fu accompagnata da una ridda di polemiche perché il tecnico del Potenza si dimise prima della gara con dichiarazioni al veleno verso la sua società e verbalizzate in più luoghi.
SPERANZE E TIMORI - La nuova indagine in corso potrebbe sfociare in un nulla di fatto come si augurano a Potenza e a Salerno, ma anche in un nuovo processo con la pesante accusa di illecito sportivo che prevede anche la retrocessione per i club coinvolti qualora fosse provata la loro partecipazione al fatto. Attualmente il Potenza in Prima Divisione lotta per la salvezza, stesso discorso per la Salernitana in Serie B.

Biagio Angrisani

fonte corrieredelleosport.it

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti