Gli anni 30

1930-1931

storia09 Classificatasi al primo posto del girone incontra il Cagliari che la batte nelle finali ( 1-1 a Salerno e 2-1 a Cagliari).

 

1931-1932

Di nuovo prima del girone, a Salerno si vocifera: "Quest'anno non ci sarà un altro Cagliari!" e invece...a Forlì si infrangono i sogni della Salernitana con la peggior sconfitta della sua storia: 8-0!

 

 

storia101932-1933

La Salernitana si classifica al quarto posto e consacra Zamboni miglior giocatore dell'anno in senso assoluto.

1933-1934

Alla vigilia del Campionato il console Gambrosier assume la presidenza. Va meglio dell'anno precedente ma non abbastanza per entrare nelle finali per la promozione; 3° posto per gli azzurri.

 

 

1934-1935

Conclude il campionato al secondo posto ma l'assenza di Valese ha certamente un peso importante nell'avere ancora una volta mancato la promozione.

 

1935-1936

storia11 Viene sostituito il campionato di I° Divisione con la Serie C: quattro gironi, un totale di 61 squadre.
Nel 36' i prezzi per un abbonamento alla Salernitana vanno dalle 100 alle 200 lire.
Ritenuta ad inizio campionato tra le compagini più accreditate per la promozione, delude ancora una volta le aspettative.

 

1936-1937

Cambio ai vertici della società, viene nominato Presidente l'ing. Savino Mione.
Sfiora di un soffio la promozione classificandosi al secondo posto alle spalle del Taranto.

 

1937-1938

Un altro Presidente per provare nuovamente il salto di categoria, il cav. Giuseppe Carpinelli prende le redini del carroccio bianco-celeste.
Dopo 22 giornate questa la classifica: Salernitana e l'Aquila 33pt., Civitavecchia 31pt., Mater 29pt..
Dopo la vittoria contro il Foggia per conquistare matematicamente la promozione in serie B, la Salernitana dovrà assolutamente vincere a Potenza. Missione ardua ma riuscita, 2 gol in due minuti; al 1' della ripresa Valese seguìto al 2' da Corsanini. Festa su Corso Vittorio Emanuele e bianco-celesti finalmente in serie B.

 

1938-1939

Un campionato balordo segnato da episodi più che da meriti sportivi veri e propri.
Dopo i fatti incresciosi di Ancona, a cui veniva convalidato un gol viziato da un vistoso fallo di mano; la Salernitana conclude il suo campionato in modo mediocre e viene nuovamente esiliata in serie C.

 

1939-1940

Dopo un inizio tentennante la Salernitana arriva all'ultima giornata con la speranza di uno spareggio a tre; il Siracusa dovrebbe perdere ma vince 5-1 contro il Battipaglia e la Salernitana costretta a vincere cede addirittura in casa al Potenza (2-3).
Cambia a metà stagione il Presidente, viene nominato l'ing. Eugenio Saligeri Zucchi.

0 commenti:

Posta un commento

Flash News

Post recenti